La Scuola e la sua storia

Una nuova insegna per la scuola

                                          Una nuova insegna per la scuola

La Scuola Rudolf Steiner di Origlio offre al bambino un’educazione completa dal nido d’infanzia alle classi superiori (18 mesi-18 anni). L’attività educativa si fonda sulla pedagogia di Rudolf Steiner.

La nostra scuola è aperta a tutti senza distinzione di classe, nazionalità, ideologia e religione ed è riconosciuta¹ dal Canton Ticino. Non è però parificata. Questo ci consente di attuare il programma pedagogico steineriano secondo ritmi e programmi  propri. Alla fine della scuola dell’obbligo, i nostri allievi conseguono l’accesso al sistema scolastico pubblico e parificato mediante un esame di ammissione. Anche il passaggio alle classi liceali, all’uscita dalle superiori, deve essere preceduto da esami di ammissione o con accordi particolari fra istituti scolastici. 

Qui potete leggere il nostro Profilo aggiornato  nel quale sono espresse le qualità e linee-guida della nostra proposta educativa.


LA STORIA DELLA SCUOLA

La storia, già lunga, incomincia il 29 di settembre del 1977: fondata dall’Associazione “Amici della Pedagogia di  Rudolf Steiner”, la scuola aprì i battenti con una VI classe composta da sei allievi, guidata dal maestro italiano Carlo Rizzi, cui seguirà la prima sezione di asilo (di 14 bambini) fondata il 13 febbraio del 1978 da una giovanissima ed entusiastica maestra, Beatrice Erismann.
Nei primi due anni la scuola si trovava in Via Montarina e in un secondo momento trovò la sua ubicazione presso l’Hotel Adler in centro a Lugano. 

Attorno a quella piccola scommessa crebbero velocemente di anno in anno le altre classi, arrivarono docenti, allievi, sostenitori. Dall’Hotel Adler di Lugano agli spazi provvisori di Bioggio fino all’attuale sede presso Origlio sono passati più di trentacinque anni, le famiglie attorno alla scuola sono oggi oltre 180 con un numero di allievi che supera i 270, e lo spazio non ci basta mai…  E, certo, molte cose sono cambiate, ma non l’ideale educativo che rimane saldamente ancorato alla pedagogia di Rudolf Steiner, nonostante i limiti e le numerose difficoltà che una simile sfida continua a proporre.

Questo slideshow richiede JavaScript.

——-

¹ – I Autorizz.: 1977  –  II Autorizz.: 1992