Le recite di Oberuefer

Kompany h-h Kerstspel

LE SACRE RAPPRESENTAZIONI DI OBERÜFER

Tra il XVI e l’inizio del XVII secolo, un gruppo di agricoltori tedeschi migrò da una zona intorno al lago di Costanza sulla piccola isola di Oberüfer sul Danubio, nei pressi di Pressburg, vicino al confine di Austria e Ungheria. Portarono con sé un ciclo di drammi religiosi, che furono tramandati dalla tradizione orale di generazione in generazione. Per secoli conservarono sia il testo stesso sia la messa in scena nella loro forma originale e inalterata.

Le radici delle recite di Oberüfer affondano nell’epoca medievale, e nella storia dell’evoluzione del cristianesimo, e si sono innestate sulla tradizione popolare contadina in un connubio di delicato umorismo e profonda reverenza nella loro celebrazione della nascita di Gesù.

Karl Julius Schröer, studioso del folklore tedesco della regione, oltre che prima maestro e poi amico personale di Rudolf Steiner, scoprì e trascrisse le recite originali di Oberüfer e le mise in scena a partire dal 1860. Così Steiner le conobbe e ne apprezzò l’alto valore pedagogico e morale che racchiudono nelle forme semplici e ingenue.

Esse conservano alcuni tratti dell’antico costume di essere recitate nelle locande di paese, seduti su semplici panche. E forse non tutti sanno che gli attori, pastori artigiani e contadini, avevano l’accortezza di condurre una vita particolarmente morigerata nei giorni di preparazione delle rappresentazioni, per essere degni dei personaggi che avrebbero interpretato: non solo Maria e San Giuseppe o l’Angelo erano ritenuti sacri ma con loro anche i pastori e tutti quanti furono presenti all’evento della Nascita.

Non mancano allegria e giovialità sulla scena, soprattutto nella storia dei pastori che sa sempre far sorgere una bella atmosfera per la festa di Natale, destinata ad imprimersi, anno dopo anno, nella memoria dei bambini, e di tutto il pubblico che ha la fortuna di vederle. La purezza d’animo è la prima caratteristica di queste recite, anche di quelle che si dedicano alla storia dell’Albero del Paradiso e dei Re.

Per questa ragione le recite di Oberüfer fanno parte del periodo dell’Avvento di tutte le scuole steineriane, in ogni parte del mondo, e vengono ripetute ancora con semplicità ed entusiasmo, anche quando costano un impegno in più, in un periodo spesso stracarico di lavoro, da maestri, genitori ed amici, per riscaldare i nostri cuori. Grazie a tutti loro, che vi aspettano, secondo il calendario qui allegato:

 

angelALBERO DEL PARADISO

MARTEDÌ 22 DICEMBRE 2015 PER GENITORI E TUTTI GLI AMICI A SCUOLA, 20.00

 

NASCITA DI CRISTO

MARTEDÌ 22 DICEMBRE 2015 PER GENITORI E TUTTI GLI AMICI A SCUOLA, 21.00

 

SCARICA PDF DICEMBRE 2015