Magia della luce

GIOVANNI SEGANTINI,  MAGIA DELLA LUCE  | un film di Christian Labhart, 82′, 2016
Nuovo film di Christian Labhart (a tutti noi già noto per il filmato sul centenario dell’euritmia) interamente dedicato a Giovanni Segantini, affascinante e carismatica figura della pittura europea di fine Ottocento.

TRAILER DEL FILM QUI

Un percorso nell’anima ferita e tra le celebri opere di un artista unico, narrato dalle sue lettere e accompagnato dalle immagini dei luoghi della sua vita, tra Arco e la Svizzera. Pittore, anarchico, emarginato, clandestino: Giovanni Segantini è stato tutto questo, ed è riuscito a creare opere monumentali che celebrano un’immagine ideale della natura e del paesaggio alpino. Nel corso della sua vita è salito sempre più in alto alla ricerca di una luce sempre più pura, e la morte l’ha colto a soli 41 anni proprio in un rifugio di montagna in Engadina, all’altezza di 2700 metri. Reduce dal successo nelle sale cinematografiche di Svizzera tedesca e francese (dove ha registrato 70 mila spettatori), recente vincitore per la Miglior Biografia al Festival International du Film sur l’Art 2016 di Montréal, e sull’onda degli oltre 200mila biglietti staccati a Palazzo Reale di Milano in occasione della recente mostra su Segantini, arriva per la prima volta in Ticino GIOVANNI SEGANTINI – MAGIA DELLA LUCE di Christian Labhart. Un prezioso e appassionante ritratto del maestro trentino, tra le figure più carismatiche della pittura europea di fine Ottocento.

Proiezioni speciali 19 maggio
Sale:
 Lux di Massagno;  Forum di Bellinzona; Multisala Teatro – Plaza di Mendrisio; 
Rialto il Cinema di Locarno. 


Dice Giovanni Segantini:  

“Ecco perché sono diventato artista: così sono libero e nessuno sta sopra di me!”